ELETTROPORAZIONE VAGINALE

Come funziona il trattamento tramite ELETTROPORAZIONE VAGINALE? Il dispositivo di elettroporazione perineale consiste in tre applicatori specifici opportunamente studiati, per uso vaginale, anale e per vulvodinia.

EPV (ElettroPorazione Vaginale) sfrutta il principio della stimolazione elettrica caratterizzata da impulsi molto rapidi e di intensità calibrata finalizzata a superare il valore di “reobase” senza creare fastidi ai pazienti trattati. La particolare “forma d’onda compensata”, non genera elettrolisi e provoca la veicolazione transdermica in tempi più brevi rispetto ai dispositivi di ionoforesi.

DESCRIZIONE

DESCRIZIONE

Il dispositivo di elettroporazione perineale è dotato di applicatori specifici opportunamente studiati per vagina, ano e vulva.

I manipoli monopaziente, composti da una struttura in materiale plastico, comprendono l’alloggiamento di siringhe standard (da 2,5 ml uso vaginale e 1 ml uso anale), dove sarà inserito il prodotto da veicolare.

Gli impulsi di elettroporazione sono generati su due anelli di acciaio INOX posizionati ad una distanza ottimale per investire un’ampia zona senza la necessità di muovere l’applicatore. L’applicatore prevede due concavità circonferenziali che parametrano l’introduzione ed agevolano il mantenimento in posizione dello stesso.

DESTINAZIONI D’USO

DESTINAZIONI D’USO

ELETTROPORAZIONE per USO GINECOLOGICO

Veicolazione transdermica; patologie vaginali; fistole e ragadi; prolasso degli organi pelvici; vestibulodinia; patologie perianali; vulvodinia

ELETTROPORAZIONE per USO ANDROLOGICO

Veicolazione transdermica; prostatite; patologie perianali; eiaculazione precoce; epididimite; fistole e ragadi; proctite

ELETTROSTIMOLAZIONE

Riabilitazione del pavimento pelvico; sindrome del dolore pelvico cronico; prolasso degli organi pelvici; incontinenza urinaria e fecale

VANTAGGI

VANTAGGI

  • Estrema sicurezza e igiene grazie ai manipoli monopaziente
  • Nessuno spreco di prodotto grazie all’alloggiamento delle siringhe nei manipoli
  • Manipoli brevettati a livello internazionale
  • Non invasiva, indolore
  • Trattamenti rapidi ed efficaci
  • Touch-screen a colori
  • Programmi pre-impostati o “OPEN”
  • Veicolazione di qualsiasi tipologia di principio attivo anche puro..
  • Manipoli di elettroporazione brevettati e dotate di alloggiamento per siringa senza ago monouso (10 ml)
  • Manipolo di elettroporazione vulvare equipaggiato di rete micrometrica che permette una veicolazione omogenea del prodotto
  • Piastre di massa monouso o in acciaio armonico, adattabili alla maggior parte delle zone anatomiche dei pazienti.
  • Software intuitivo
  • Elettrostimolazione che simula l’azione delle TENS
PUBBLICAZIONI
PROPOSTA COMMERCIALE

PROPOSTA COMMERCIALE

Santec srl – Distributore esclusivo EPV per l’Italia

Per maggiori informazioni, clicca qui o scrivi a info@santecsrl.it

MECCANISMO D’AZIONE :

EPV è un dispositivo che permette la veicolazione transdermica e transmucosa di principi attivi necessari al normale ripristino della fisiologia vaginale, vulvare e anale. Si basa sull’Elettroporazione Dinamica che consiste nel generare, attraverso l’utilizzo di particolari impulsi elettrici, un potenziale di transmembrana da 0,5 a 1,5 volt. Le frequenze predeterminate provocheranno la conseguente apertura dei canali acquosi (elettropori), consentendo l’aumento della permeabilità di membrana e la conseguente capacità penetrativa di sostanze a vario peso molecolare che altrimenti non potrebbero raggiungere il bersaglio. EPV (ElettroPorazione Vaginale) sfrutta il principio della stimolazione elettrica caratterizzata da impulsi molto rapidi e di intensità calibrata finalizzata a superare il valore di “reobase” senza creare fastidi ai pazienti trattati. La particolare “forma d’onda compensata”, non genera elettrolisi e provoca la veicolazione transdermica in tempi più brevi rispetto ai dispositivi di ionoforesi.